fbpx

 049 614286

 info@naturalens.it

Approfondimenti

0

Il Piano Inclinato

 

Iniziamo questo articolo facendovi fare un esperimento, che vi sarà utile: prendete un qualsiasi foglio che abbia delle scritte e leggete cosa c'è scritto sopra.
Scommettiamo che, istintivamente , non vi verrà di appoggiare il vostro foglio sopra ad un tavolo piatto e leggerlo così, ma vi verrà molto più spontaneo afferrare il foglio e leggerlo tenendolo inclinato di fronte al vostro viso (FOTO1)

Perchè?
Leggere/Studiare per molto tempo su un piano piatto, come può essere un tavoloo una scrivania, può creare veri e propri problemi alla vostrea schiena e ai vostri occhi.
Infatti, lavorare in questa posizione ha 2 enormi risvolti negativi: 

  1. Lo stress e l'accumulo di tensioni depositati a carico della schiena, ci porterà ad assumere posizioni scorrette come ad esempio appoggiare la testa sulla mano, curvare eccessivamente in avanti la schiena e chiudere le spalle.
    Adottando questi atteggiamenti, la schiena sarà sottoposta a tensioni e contratture che, a lungo termine, creeranno delle vere e proprie alterazioni anatomiche. In realtà, ad essere succube di tali posizioni sconvenienti non è solo la schiena, ma anche gli occhi! Infatti, assumendo tali posizioni, gli occhi non lavorano né alle distanze corrette né alle stesse distanze.
    Di conseguenza lo sforzo fatto dall'occhio destro è diverso dallo sfarzo fatto dall'occhio sinistro.

    Tutto ciò va a creare danni molto seri all'apparato visivo, sia dal punto di vista anatomico, con l'insorgere di astigmatismi (perché l'occhio non lavora dritto come dovrebbe), sia dal punto di vista refrattivo.
    Infatti a causa delle diverse condizioni di sforzo in cui lavorano i due occhi si vengono a creare importanti differenze di grado tra i 2 organi. Questa lunga serie di tensioni, riduce notevolmente anche il tempo in cui si riesce a mantenere alto il livello di concentrazione.
  2. Lavorando su un piano piatto, anche prestando la massima attenzione nel mantenere una postura "corretta" (SCHIENA DRITTA), si accumulano molte tensioni a livello cervicale e lombare. Ciò avviene perché la postura assunta è assolutamente innaturale e questo, a lungo termine, provocherà eccessivi stress muscolari e di conseguenza condurrà ad affaticamenti e alterazioni visive.

Ormai si studia sempre più a lungo e si lavora sempre di più a distanze ravvicinate perciò, come avrete già capito, è diventato di fondamentale importanza il COME svolgere queste attività senza arrecare danni e salvaguardando la vostra vista!

Studiare/Lavorare utilizzando un leggio vuol dire:  

  • Assumere una naturale posizione di lettura
  • NON creare tensioni e alterazioni alla schiena
  • utilizzare gli occhi in maniera corretta ed equilibrata
  • NON creare peggioramenti visivi o diversità tra i due occhi
  • Aumentare esponenzialmente il tempo di massima concentrazione.

Il leggio in legno che NOI abbiamo creato è stato studiato e realizzato per assumere diverse inclinazioni, appositamente dedicate alla:

Il nostro piano inclinato ha un'ampia superficie di lavoro, in modo da poter ospitare allo stesso tempo sia un libro che un quaderno.
Un'altra caratteristica fondamentale è la presenza di una barra MOBILE (per favorire sia i mancini che i destrorsi) che serve ad appoggiare penne e matite e a non far scivolare libri e quaderni.

Questo piano inclinato è frutto di studi e progetti mirati a garantire all'utente un estremo comfort durante l'utilizzo, a migliorare la qualità delle ore di studio e a garantire un benessere (a lungo termine) sia posturale che visivo.

CON IL PIANO INCLINATO GLI OCCHI DEGLI STUDENTI SARANNO AL SICURO!!!

Con l'acquisto di un piano inclinato vi verrà offerto, gratuitamente, un controllo optometrico specifico e personalizzato.

 Vai alla nostra Offerta per maggiori dettagli!

Related Articles

Comments 0